L’olio extravergine d’oliva nutre e fa bene al cuore

Gli elementi nobili della dieta mediterranea

Pane, pasta, verdura di stagione, legumi, latte e formaggi, frutta, pesce e carni alternative sono i cibi più rappresentativi della dieta mediterranea, il comportamento alimentare dichiarato dall’UNESCO patrimonio culturale immateriale dell’umanità dal 2010. La motivazione principale dell’iscrizione dello stile di vita tradizionale del Bacino del Mediterraneo al prestigioso registro è da ricercare nella varietà dei suoi ingredienti, nella completezza del suo apporto nutritivo, ma soprattutto dall’uso dell’olio extravergine d’oliva quale fonte principale di lipidi.

Fu il nutrizionista americano Ancel Keys a decretare la qualità della dieta mediterranea: al termine di un progetto di studio mondiale, Keys si rese infatti conto che le popolazioni che si affacciavano sul Mediterraneo avevano un minor rischio di ammalarsi di infarto o patologie cardiache rispetto ad altri popoli che utilizzavano condimenti di origine animale quali margarina o burro. L’olio extravergine d’oliva infatti è composto principalmente da acido grasso monoinsaturo, l’acido oleico, capace di garantire una serie di benefici per la salute del nostro corpo. La sua molecola estremamente digeribile inoltre contiene importanti elementi (polifenoli e vitamine) in grado di influenzare positivamente vari processi metabolici dell’organismo, principi attivi non presenti nelle molecole dei grassi di derivazione animale né in altri oli vegetali, che valgono all’olio d’oliva la sua fama di grasso nobile per eccellenza.

Studi scientifici hanno dimostrato come l’olio possiede delle proprietà al di sopra di altri alimenti, in grado di regolare dei meccanismi che apportano un beneficio alla salute tra cui la capacità di equilibrare il colesterolo “buono” (trasportato dalle lipoproteine HDL che mantengono fluida la circorazione delle arterie) a scapito di quello “cattivo” (trasportato dalle lipoproteine LDL , dannoso per la circolazione e la pressione sanguigna oltre determinate quantità). L’olio d’oliva è inoltre validissimo come grasso di cottura, proprio perché i suoi acidi grassi resistono meglio al calore.

Dalla tradizione millenaria del bacino del Mediterraneo, l’olio extravergine d’oliva si conferma quindi un ricco ingrediente non solo per il palato, ma anche per la salute.